5^) Aquara – Oleastrum 1-2

AQUARA (4-4-2): Bosco; M. Sabetta, G. Marino (70′ Cairone), Ant. Marchese, G. Sorgente; L. Sabetta, Levi, Laurino (90′ L. Pagnotta), L. Sorgente; De Rosa, Al. Marchese.
All. Peduto

Marcatore: 93′ Al. Marchese

Cade a distanza di un anno e dopo 12 risultati utili consecutivi l’imbattibilità interna dell’Aquara, sconfitta di misura dall’Oleastrum su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità. I ragazzi di mister Peduto non demeritano sotto il profilo del gioco e del predominio territoriale, ma per il secondo match consecutivo non mettono punti in classifica. Un vero guaio.

Nell’acquitrino del “Raffaele Capozzoli” gli ospiti trovano due volte il gol, nella ripresa, nell’unico modo possibile su un terreno di gioco del genere: pescando il jolly da lontano.
L’Oleastrum, con questi tre punti resta, primo in classifica, all’Aquara resta il rammarico di aver combattuto ad armi pari contro una formazione ambiziosa dai grandi obiettivi ed essere restata a mani vuote.

4^) Pattano – Aquara 1-0

AQUARA (4-4-2): Bosco; G. Morra, D’Angelo, Ant. Marchese, G. Sorgente; L. Sabetta (75′ L. Pagnotta), Levi, Riviello, L. Sorgente; De Rosa, Al. Marchese.
All. Peduto

Nello splendido impianto “Giovanni Morra” di Vallo della Lucania, campo che ospita le sfide interne della Gelbison in Serie D, l’Aquara trova la terza sconfitta consecutiva della stagione in trasferta, considerando anche il k.o. in Coppa a Laurino.

Gli uomini di mister Peduto meriterebbero maggior fortuna, viste le tante occasioni sciupate – il solo Lucido Sorgente potrebbe realizzare una tripletta, sfiorando una traversa e costringendo un difensore avversario ad un salvataggio sulla linea -ma ad un quarto d’ora dalla fine sono i padroni di casa del Pattano a trovare la rete: buco sulla fascia sinistra, cross basso e il centravanti avversario riesce a girarsi e trovare l’angolino.

L’Aquara, per la prima volta in stagione in completo blu scuro, prova a reagire, ma se si fa eccezione di qualche tiro dalla distanza e di un paio di mischie su palla da fermo produce davvero poco negli ultimi minuti. Il Pattano, galvanizzato dal vantaggio, si arrocca e non concede più nulla ottenendo così la prima vittoria in campionato.

Sabato al “Raffaele Capozzoli” arriverà l’Oleastrum, formazione che condivide il primato del girone con Felitto e Pisciotta. Occasione imperdibile per capire davvero quali possono essere le ambizioni dell’Aquara in questa stagione.

3^) Aquara – Laurino 3-1

AQUARA (4-4-2): Bosco; M. Sabetta, D’Angelo, Ant. Marchese, A. Morra (42′ Laurino); L. Sabetta, G. Sorgente, Riviello, L. Sorgente (88′ L. Pagnotta); De Rosa (78′ Cairone), Al. Marchese.
All. L. Peduto

Marcatori: 50′ L. Sabetta, 58′ De Rosa, 74′ L. Sorgente

Prima vittoria in campionato per l’Aquara, che al Raffaele Capozzoli ha la meglio sul Laurino per 3-1. Dopo un primo tempo tatticamente bloccato, i ragazzi di mister Peduto si portano in vantaggio al 50′ con il primo gol in maglia aquarese di Luigi Sabetta, abile a sfruttare la maldestra respinta del portiere avversario su punizione calciata violentemente dal capitano Marchese.

La perla del pomeriggio arriva poi quasi allo scoccare dell’ora di gioco: De Rosa si inventa una punizione forte e precisa all’incrocio dei pali. Applausi! (Video sotto)


Il raddoppio dà sicurezza all’Aquara che non rischia mai in fase difensiva e trova il tris con Lucido Sorgente, bravo ad incrociare in diagonale sul secondo palo da posizione abbastanza defilata.
Solo nel finale, con gli ospiti ridotti in inferiorità numerica, la retroguardia rossonera si rilassa e concede il gol agli ospiti.

2^) Futani – Aquara 4-3

AQUARA (4-4-2): Bosco; Latronico, Andresano (30′ L. Sorgente), D’Angelo, Ant. Marchese; G. Sorgente, Levi (78′ Cairone), Laurino (46′ Riviello), M. Sabetta; De Rosa, Al. Marchese.
All. L. Peduto

Marcatori: 2′ G. Sorgente, 54′ De Rosa, 65′ Al. Marchese (R)

Brutta battuta d’arresto per l’Aquara che alla prima trasferta del campionato cade in casa del Futani per 4-3. I ragazzi di mister Peduto vanno subito in vantaggio con Giuseppe Sorgente, ma poi crollano incredibilmente subendo 3 gol nel giro di un quarto d’ora.

Visto lo svantaggio il mister passa già alla mezzora ad un assetto più spregiudicato, ma è ancora il Futani a trovare il gol ad inizio ripresa. L’unica nota positiva della giornata è la reazione d’orgoglio che porta i rossoneri a rimettere in piedi la partita con i gol di De Rosa, su rifinitura di Lucido Sorgente, e poi con il calcio di rigore trasformato dal capitano Marchese.

Nel prossimo fine settimana al “Raffaele Capozzoli” arriverà il Laurino, già affrontato in coppa Campania. Per i ragazzi di mister Peduto trovare i tre punti diventa già obbligatorio.

1^) Aquara – Felitto 0-0

AQUARA (4-4-2): Di Piano; Latronico (70′ G. Morra), Andresano, D’Angelo, M. Sabetta; G. Sorgente, Levi, Laurino (65′ Riviello), L. Sorgente; De Rosa, Al. Marchese.
All. L. Peduto

Finisce senza reti la sfida tra le due formazioni neopromosse in Seconda Categoria. Il match, valido per la prima giornata di campionato (Girone M), si è consumato sul filo dell’equilibrio, senza grosse occasioni né da una parte, né dall’altra. Pari anche il conto delle recriminazioni arbitrali: ad Aquara manca un calcio di rigore, per un netto fallo subito dal capitano Marchese, mentre gli ospiti hanno a lungo protestato dopo una rete annullata per fuorigioco.

Nel complesso, la prova offerta dall’undici messo in campo da mister Peduto può dirsi positiva, soprattutto per il reparto difensivo. Buona anche la condizione atletica che ha permesso all’Aquara di tenere maggiormente in mano il pallino del gioco, fino a dominare gli ultimi 20 minuti di gara. L’impressione comunque è di avere assistito ad una sfida tra due formazioni organizzate che potranno dire la loro nel prosieguo della stagione.